Salta la navigazione

Risalendo la corrente contraria, evitando flussi di soda caustica, rimbalzando contro pallottole di carta igienica, dribblando avversari muniti di cottonfioc e capelli, è venuta alla luce lei; prego, date il benvenuto a Paloma, la pipistrella radioattiva.


my pet!

La pipistrella radioattiva (nome scientifico Pippa Fregantis) è una specie animale in via di sviluppo. Figlia transgender della modernità, nasce sotto le sembianze di un piccolo gerino, invisibile ad occhio umano; passa la propria infanzia nascosta negli angoli più remoti delle tubature dei vostri condomini, crescendo e sviluppandosi in silenzio, ma, all’avvicinarsi della pubertà, tende ad essere meno discreta e a dare qualche segno della propria presenza tramite gorgoglii nel water.

È al raggiungimento della piena maturità che la pipistrella radioattiva scatena tutto il essere. Raggiunge dimensioni tali da impedire qualsiasi deflusso dalla vasca e dai lavandini; il bidet si trasforma nella sua culla naturale e il water – oddio, il water! – diventa il nido delle nuove generazioni.

Il ministero della salute, in accordo con quello dell’istruzione, sta creando una nuova figura professionale, quella del debellatore di Pippe. Nell’attesa della rapida diffusione del mestiere – e della messa in commercio del Pippanwc, notizie positive in tal senso si hanno dalla Bayer -, la preghiera resta l’unico modo per evitare che quelli del piano di sotto siano costretti ad aprire l’ombrello in casa.

Ora, scusatemi, ma devo occuparmi della mia Paloma.

Ttag:

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: