Salta la navigazione

Il fatto che glieli abbiano negati è la perfetta conclusione della favola triste di quell’uomo.
Morto quasi dieci anni fa, ha cercato di combattere una battaglia persa in partenza – le istituzioni conoscono bene il principio in base al quale se non hai diritti, non esisti -; la sua voce è rimasta inascoltata dallo stato, incapace di legiferare a riguardo, e tradita dalla chiesa.
Vorrei solo ricordare agli alti signori che alzano l’indice dai loro pulpiti che, secondo la loro dottrina, verrà un giorno nel quale le anime dei defunti si ricongiungeranno con i loro corpi e ci sarà un signore barbuto che manderà le persone all’inferno o in paradiso, in base alla sua volontà.

Ttag in

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: