Skip navigation

Le regole di pronunzia della lingua francese sono poche ma ben definite (queste sono solo alcune per evitare di risultare ridicoli in questo determinato momento storico):

  • salvo eccezioni, l’accento cade sempre sull’ultima sillaba (Nicolà)
  • la “esse” in finale di parola non viene letta (Nicolà, non Nicolàs e men che meno Nìcolas)
  • il dittongo “oi” si pronuncia “uà” (vualà); idem per “oy”, ma, se segue una vocale, si aggiunge un suono simile al nostro gruppo consonantico “gl” (Ruagliàl)
  • “ou” è l’equivalente della nostra “u” (la loro “u” è più stretta, a culo di gallina, direbbero gli esperti)
  • la “a” rimane “a” (Bairù)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: