Skip navigation

Sofri viene ospitato dalla trasmissione di Fazio, Che tempo che fa, e, tra le altre cose, lancia una critica al Papa, che, nel suo Gesù di Nazaret, avrebbe avuto un “piccolo lapsus” causato da “un’eccessiva fretta d’identificare se stesso e qualunque buon credente col buon samaritano”. Bòn, questo è quanto. Il Tg2 delle 13 del giorno dopo la messa in onda dell’intervista – oggi, cioè – confeziona un servizio di 1’35” di tale Tommaso Ricci, servizio nel quale si critica – udite! udite! – Sofri stesso. Il nostro Ricci ci tiene a precisare subito che quel Sofri lì è proprio “l’ex leader di lotta continua, condannato in via definita dalla giustizia italiana come mandante dell’assassino del commissario Calabresi”, sì, proprio lui, “il pontefice laico che sta esemplarmente scontando la sua pena”, osa erigersi ad esperto di dottrina cattolica e a formulare “un’ardita revisione magisteriale, una correzione esegetico-teologica di alcuni passi del libro di Benedetto XVI”. Capito? Non importa cosa si dice, ma chi la dice. Non importa, che so, verificare o meno la fondatezza della critica di Sofri, intervistare un teologo a proposito per trovare conferma o riscontro della tesi – tesi di una frase sola, un record, a suo modo. No, quello che importa è mettere in cattiva luce colui che fa la critica, non vorrai mica credere alle parole di uno così? Uno così non può neanche permettersi di esprimere un’opinione su un libro del Papa, verità assoluta allo stato puro.

Annunci

4 Comments

    • Marco
    • Posted 16 gennaio 2008, mercoledì at 0 : 46
    • Permalink

    Ciao ti mando altri capolavori di Tommaso Ricci (cognato di Angela e Rocco Buttiglione, proveniente dal Secolo d’Italia e approdato al tg2). Sì è permesso di stuprare la verità storica su Galileo per difendere Ratzinger. Ma una frustatina ogni tanto no?

    (trascrizione del servizio del 14/01/08 sul TG2)

    – “il geniale scienziato nonché cattolico fervente” (Che fosse un “cattolico fervente” è tutto da dimostrarsi)
    – “[falsità ideologiche che] i signori docenti pagati con denaro pubblico potranno contribuire a smontare.” (anche il giornalista è pagato con denaro pubblico, eppure…)
    – “i signori docenti, E QUI SIAMO AL PARADOSSO, contestano la citazione [di Feyerabend, che] Ratzinger fece in modo ASSOLUTAMENTE NEUTRO all’interno di una sua conferenza.” (eh certo, il giornalista ha doti telepatiche, ci fidiamo sulla parola)
    – “Un giudizio quello del RADICALE Feyerabend provocatorio perché contrario alla mentalità conformista odierna.” (è provocatorio per ben altri motivi: la giustezza della condanna era per Feyerabend contestualizzata alla chiesa ottusa del ‘600. Questo scandalizzi, non “la mentalità conformistica odierna”).
    – “Se giudicato coi parametri [moderni] il caso Galileo non appare più
    così scandaloso.” (proprio quei parametri che Galileo stesso fondò!
    Come dire che forse oggi Giordano Bruno non lo bruceremmo, ora che
    sappiamo che aveva ragione!)
    – “se solo [Galileo] avesse seguito il consiglio di san Roberto Bellarmino […] di parlare per ipotesi […] l’imbrogliato caso Galileo non ci sarebbe mai stato.” (Che stupidino questo Galileo eh? a non seguire i consigli di un santo,
    nientemeno! A quel tempo comunque santo non lo era ancora.)

  1. Grazie della segnalazione. A quanto pare, il Nostro ha lo scudo e la spada sempre pronti all’uso.

    • tarrok
    • Posted 30 gennaio 2008, mercoledì at 21 : 49
    • Permalink

    tommaso ricci è stato autore anche di varie chicche in cui riprendeva le tesi di uno storico tedesco (ernst nolte) che attribuiva al bolscevismo la responsabilità dell’ascesa di fascismo e nazismo… che dire, è un uomo dal multiforme ingegno.
    ah, notare il tono leggermente indignato della voce che legge il servizio…

    • Manolo
    • Posted 7 febbraio 2008, giovedì at 12 : 47
    • Permalink

    tommaso ricci è quello che vuole far passare come responsabilità dei riformati l’ascesa di Hitler. Un bel giornalista davvero. Dovrebbe cambiare mestiere visto che disinforma e fa danni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: