Skip navigation

Ovvero: oddio, a fine marzo scade tutto.

Ore 14.58, arrivo all’Esselunga. Spesa composta da un pacco di caffè Kimbo in offerta (perché all’Esselunga puoi comprare solo i prodotti in offerta, a meno che tu non ti chiami Rockefeller) e da una confezione da quattro di Ferrero Rocher (buonissimi). Il tutto con l’unico scopo di ottenere uno scontrino col saldo punti che sono in scadenza. 863. Ah, però. La gentilissima commessa adetta alla prenotazione regali, che aveva tanta voglia di lavorare il sabato pomeriggio quanta quella di farsi investire da un tir, mi ha informato – sempre gentilmente, s’intende – che “no, oggi è solo l’ultimo giorno utile per prenotare i regali della collezione 2007-08” e “sì, i punti di quest’anno possono essere utilizzati anche l’anno prossimo”. Bene, all’anno prossimo, allora, a meno che il tuo contratto a tempo determinato non finisca prima, con mio sommo dispiacere.

Ore 15.35, arrivo all’E.leclerc. Spesa un po’ più ricca (tre chili di pasta) e ben 2683 punti, quantificabili con due insalatiere di vetro che più brutte non si può. “Scusi, signora, non ho ben capito perché ci sono due cartelli: uno dice che la raccolta termina il 24 aprile, l’altra il 17 maggio. Scelgo io la scadenza, in base alle mie esigenze?” “No, guardi, la raccolta termina il 24 aprile, la prenotazione dei regali il 17 maggio; però, se lei prenota dal 31 marzo al 17 aprile, ha diritto a 200 punti extra”. Ah, però. “Bene, ho capito. Mi può lasciare un catalogo, così me lo guardo con comodo a casa?” “Certo. Eccolo, sono 50 cent” “Come dice? Credo che le sinapsi del mio cervello abbiano scioperato negli ultimi trenta secondi, ha devvero detto che debbo pagare per qualcosa che, fino a poche settimane fa, era gratis?” “Se vuole, può visionare gratis una copia del nostro catalogo qui a fianco. Si metta pure in fila”.

Ore 16.10, dal cruscotto della macchina spuntano misteriosamente tre buoni sconti del Conad. Scadenza: oggi (ieri, ndr).

Ore 16.45, arrivo al Conad. Tre acquisti col 30% di sconto: buste per la gatta, pile per il lettore e crackers. “Scusi, non è che mi darebbe un catalogo dei premi?” “Guardi, li abbiamo finiti, ma torni la prossima settimana ché ci arrivano.” Ah, però.

Lunedì scade lo sconto della Coop. Ah, però.

Annunci

4 Comments

  1. uh noooo! gli sconti della cop! ma non scadevano a fine aprile? intendo quelli che sceglievi 20 prodotti.

  2. No, io dico i punti annuali, quelli che si trasformano in tanti eurini e che scadevano sabato scorso e che io ho perso.

  3. Da Decathlon invece i punti in scadenza vengono posticipati di un mese circa se nel frattempo fai un acquisto. L’ho finalmente capito ieri dopo che ormai avevo rinunciato ad avere lo sconticino. Insomma non fanno scadere la speranza, anche se il meccanismo mi sembra un po’ complicato.

  4. Come la Feltrinelli che ti rinnova i punti dell’anno precedente solo se fai spese entro un certo periodo. Onestamente è la prima volta che sento nominare Decathlon.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: