Salta la navigazione

Presente quell’episodio in cui Sidney decide che è arrivato il momento di conoscere ad ogni costo cosa le sia successo nei due anni dei quali non ha più nessun ricordo e si lascia convincere ad utilizzare su di sé una nuova tecnologia sperimentale del Dr Brezzel  – aka David Cronenberg – che prevede, attraverso l’uso di un mix di droghe, la possibilità di rivivere una situazione passata all’interno di un sogno?

Bene; questo è il pilot, con la notevole variante che la lei di turno entra nel sogno di un altro.

Presente quel film di Dario Argento nel quale, per risolvere il giallo, viene fotografata la retina della vittima per ricavarne l’ultima immagine vista?

Bene; questa è la seconda puntata.

Presente quella volta in cui Clark e Lois trovano un bimbo che ogni tot subisce un invecchiamento precoce, passando in poco tempo da infante a bambino, da bambino ad adolescente e da adolescente a morto?

Bene; questa è sempre la seconda puntata.

Presente Alien che schizzava fuori dal ventre del suo ospite? Presente il supermega soldato Xena creato dal governo cattivo in X-Files? L’impronta nella sigla? Presente MacGyver che riusciva a creare strumenti ad hoc con il poco che aveva a disposizione?

Stiamo sempre parlando della seconda puntata che, per inciso, s’intitola “The same old story”, chissà perché.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: