Skip navigation

Prima ha suonato il prete che non era tale ma che si spacciava per tale.

“Mi può aprire che sto passando per le benedizioni?”

Neanche due minuti dopo, un’altra citofonata, meno attesa.

“Buongiorno, lei non mi conosce, mi chiamo Beatrice e, se non le dispiace, le vorrei lasciare, nella cassetta della posta, un messaggio di speranza e di amore.”

Ed io, chiedendomi se Beatrice fosse in qualche modo parente o anche solo conoscente alla lontana di Marzia di Infostrada, le ho candidamente aperto il portone. Nel frattempo ho iniziato a ridere tra me e me visualizzando l’immagine del prete che non era tale ma che si spacciava per tale e della portatrice Marzia avvolti in una nuvola di polvere come nei cartoni animati, dalla quale emergevano a momenti alterni parti del corpo di uno o dell’altra contendente, entrambi intenti a combattere furiosamente in nome della salvezza della mia anima disgraziata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: