Skip navigation

Complice l’insonnia e il caldo delle ultime ore stanotte ho guardato un pezzo di una vecchia puntata di “Non è la Rai” su uno dei mille canali Mediaset del digitale terrestre.

Eh, niente, guardando quelle centinaia di ragazzine urlanti e piene di ormoni non ho potuto fare a meno di constatare in quante siano riuscite a crearsi una carriera al di là del momento di gloria regalato loro da Boncompagni, e si contano sulla dita. Ambra Angiolini, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Lucia Ocone. Le altre, boh, o si sono perse per strada o hanno provato – anche con successo in alcuni casi – a costruirsi un futuro cinetelevisivo, salvo poi far perdere ogni traccia di sé lungo il cammino.

Laura Freddi, per esempio, cosa fa adesso? Fino a qualche anno fa riempiva le sue domeniche su Canale 5 ma oggi? Ci va ancora a cena a casa di Costanzo? O fa la radio, come si dice in questi casi? Antonella Mosetti, a parte spupazzarti Aldo Montano, dove sei? Batti un colpo ogni tanto a qualche addetto ai palinsesti perché ti trovi una comparsata da qualche parte? E Alessia Merz, dopo aver figliato con un calciatore, che ne è stato di te? Ci pensi ogni tanto ai bei tempi in cui recitavi nei film di Jerry Calà? Di Pamela Petrarolo cos’è rimasto se non delle copertine tremendamente kitsch? Anche quelle che all’epoca della trasmissione avevano raggiunto più successo (Francesca, Eleonora, Maria Teresa, Emanuela, Ilaria, Angela) sono sparite nel nulla lasciando solo un nome di battesimo ai posteri.

La cosa bella, invece, è chi aveva talento già da allora lo dimostrava più che egregiamente. Stanotte hanno fatto vedere un pezzo della Impacciatore in cui interpretava un’aspirante ragazza di “Non è la Rai” con la zeppola. Ebbene, nonostante il frastuono, le risate a bocca aperta delle “amiche”, i mille “VAI SABRINAAAAAAA!” e “FACCE RIDE’!”, lei è riuscita a mantenere per tutti i dieci minuti del suo pezzo una concentrazione costante senza perdere di vista il suo personaggio e il ruolo che stava interpretando in quel momento. Che dire, il talento o ce l’hai o non ce l’hai.

(da notare la faccia schifata della tipa vicina a Valentina quando si alza in piedi, intorno a 00:55)

Annunci

2 Comments

  1. hm. non vedo altro che la sigla…
    ma sai che per me la impacciatore non era all’inizio una delle ragazze ma qualcosa come un’assistente in studio che venne fuori grazie ad una sua canzone rep che fece tra le lacrime? non so, questi ricordi hanno bisogno di una spolverata…

  2. Sono io che vedo della malizia nella tipa in babydoll, dici?
    Non conosco bene i trascorsi della Impacciatore come assistente, il rap dovrebbe essere questo però, http://youtu.be/jTN5KjYaTOY


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: