Skip navigation

Giornata di sole.

Mi sono accorto che porto i parenti in visita sempre negli stessi posti: Palazzo dei Musei, chiesa di Sant’Agostino, Duomo, Ghirlandina, Comune, Sinagoga (di fuori), Palazzo Ducale (di fuori), chiesa di San Domenico (con annesso scheletro di beato), Tempio, Giardini Pubblici, Galleria Civica (con fermata al bar ma solo perché quello dei Giardini era in ristrutturazione), Pomposa, Foro Boario. A ‘sto giro ho aggiunto la mostra in Galleria Civica (ad ingresso gratuito fino al 10 giugno) che raccoglie fotografie di artisti più o meno famosi (Picasso, Dalì, ma anche Lennon e Yoko Ono) e una scappata nella chiesa di San Giorgio nella quale non entravo da oltre dieci anni ma di cui conservavo un buon ricordo. Pessima memoria, quella chiesa è una pippa.

Naturalmente, tra una passeggiata e l’altra, lo sport preferito è stato quello di sparlare dei parenti. Ho notato una sottile differenza di approccio tra il mio e quello di Cugino: uno tende ad adattarsi e a trovarsi bene con chiunque, l’altro sta bene quando i parenti sono lontani. Indovina un po’ quale dei due è il mio? Inoltre, ho realizzato che è dal 2005 che non vado a trovare i miei parenti e devo confessare che non ne sento la necessità. Brutta, brutta persona che sono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: